Come potenziare WordPress con Jetpack

Jetpack è un plugin rilasciato dagli sviluppatori di WordPress che consente a chi utilizza la popolare piattafroma di blogging installata in un proprio spazio web di sfruttare alcune delle funzioni finora disponibili solo ai blog ospitati gratuitamente su WordPress.com.
Oltre al vantaggio di usufruire di nuovi strumenti per arricchire il vostro blog, l’aspetto più importante è che essi utilizzeranno le risorse ed i server di WordPress, senza aggravare di ulteriore carico quelli offerti dal vostro fornitore di spazio web.

Le prime funzioni a disposizione, a cui in futuro ne verranno aggiunte altre, sono:

  • statistiche sugli accessi
  • widget per la visualizzazione degli ultimi update di un account Twitter a vostra scelta
  • hovercards per aggiungere informazioni personali aggiuntive sui commentatori che possiedono un account Gravatar
  • shortlink wp.me per condividere in modo semplice e rapido gli indirizzi dei vostri post e pagine
  • integrazione con il servizio Sharedaddy per la condivisione dei vostri post via mail o su servizi di social networking come Twitter
  • supporto al linguaggio LaTeX per la formattazione elegante di testi, utile soprattutto in ambito scientifico
  • inserimento facilitato di video nei post mediante shortcodes dedicate
  • plugin “After the Deadline” per la correzione ortografica dei testi

L’installazione è molto semplice.
Andate nella sezione “Plugin” della dashboard di WordPress e cliccate su “Aggiungi nuovo”.
Nel form di ricerca inserite il nome del plugin (Jetpack), cercatelo nell’elenco e cliccate su “Installa ora”.
Cliccate sul pulsante “Collegamento a WordPress.com” apparso nella parte superiore della pagina e successivamente inserite i dati del vostro account su WordPress.com.
Nel caso non ne abbiate ancora attivato uno, potete farlo rapidamente sul sito WordPress.com.

Scegliete infine le funzioni che volete attivare, seguendo in caso di difficoltà le istruzioni presenti sul sito ufficiale del plugin Jetpack.

Come disabilitare la barra di amministrazione di WordPress 3.1

Una delle novità introdotte nella versione 3.1 di WordPress è la barra di amministrazione “Admin Bar”, visibile nella parte superiore della homepage del blog solo da parte degli utenti loggati con permessi di amministratore.

Grazie ad essa è possibile accedere con un solo clic del mouse ad alcune delle sezioni più utilizzate della dashboard di WordPress:

  • utente: edita il profilo, bacheca, logout
  • aggiungi nuovo: articolo o pagina
  • commenti
  • aspetto: widget e menu

Per quanto utile, questa nuova funzionalità non ha riscosso consensi unanimi da parte degli amministratori di molti blog.
Per chi non ne condividesse la praticità e desiderasse rimuoverla, la procedura si rivela essere semplice nel caso di utenti singoli, poco più complessa nel caso di una disabilitazione per tutti blog presenti in una singola installazione di WordPress.

Disabilitazione per ciascun utente

Cliccate sulla voce “Utenti” presente nella sezione omonima della barra laterale degli strumenti all’interno della dashboard.
Cliccate poi sul link “Modifica” relativo all’utente per cui volete disabilitare la funzione.
Nella sezione “Show Admin Bar” deselezionate la voce “when viewing site”.

Cliccate infine su “Aggiorna profilo”.

Questa procedura rimuove la barra dal sito senza tuttavia disattivarla.
Per evitare che venga attivata in modo da risparmiare un consumo inutile di memoria potete utilizzate la procedura seguente.

Disabilitazione generale per tutti gli utenti

Il modo più semplice è usare un plugin chiamato “Admin Bar Removal“.

Per installarlo andate nella sezione “Plugin” del menu “Strumenti” della dashboard di WordPress e cliccate su “Aggiungi nuovo”.
Nel form di ricerca inserite “Admin Bar Removal”, cercatelo nell’elenco e cliccate su “Installa ora” ed infine su “Attiva plugin”.
Una volta attivato, il plugin non richiede ulteriori configurazioni.

Nel caso in cui desideraste reinstallare di nuovo la “Admin Bar” sarà sufficiente disinstallare il plugin.

Problemi con WordPress ? Ecco la soluzione

WordPress, seppur molto semplice da usare quando si affrontano le funzionalità base per creare un nuovo blog, può diventare un sistema particolarmente problematico quando si ha a che fare con personalizzazioni più spinte, temi molto complessi o un gran numero di plugin installati. La documentazione online di WordPress sicuramente può aiutare ma a volte risulta un po’ confusa e particolarmente complessa da consultare, l’utente neofita si trova quindi bloccato con qualche problema strano non sapendo a chi rivolgersi.

Proprio per questi motivi è con particolare felicità che vi segnaliamo il lancio di un nuovo sito di Q&A interamente dedicato alla nostra piattaforma di blogging preferita: WordPress Answers. Il sito fa parte del più grande circuito tecnico di Q&A Stack Exchange e, dopo diversi mesi in fase beta, è stato finalmente reso disponibile a tutti proprio in questi giorni. I numeri sono già incoraggianti, più di 52.000 visitatori al mese, oltre 3.000 domande su problemi WordPress fatte, quasi tutte con almeno una o due risposte. Ovviamente parliamo di un sito in inglese, tuttavia non dovreste avere grossi problemi nel capire le varie risposte.

Dando una scorsa ai nomi degli utenti più attivi in WordPress Answers si possono vedere molte persone estremamente note nella community di sviluppatori di WordPress, il livello tecnico delle risposte è quasi sempre alto ed esauriente. Insomma, se avete un problema con WordPress e non sapete più dove sbattere la testa, provate a cercare fra le domande già poste o inseritene una voi, è molto probabile che qualcuno vi aiuti a risolvere il vostro problema.

Come eliminare le Revision di WordPress e velocizzare il vostro blog

Forse non tutti conoscono esattamente le revision di WordPress. Quindi facciamo prima una premessa. Come sapete WordPress, man mano che scrivete un nuovo post fa dei salvataggi automatici chiamati revision. In pratica nel database del vostro blog vengono salvate molte versioni del vostro post e in qualsiasi momento è possibile risalire a quello che era stato precedentemente scritto.

Una funzione decisamente utile introdotta in WordPress 2.6 che però penso non venga usata da quasi nessun utente e, su blog di una certa dimensione, può causare più di un problema. Se infatti lavorate a lungo sul vostro post e magari lo aggiornate diverse volte, nel database che gestisce WordPress vi ritroverete tantissime informazioni inutili relative ad ogni revisione salvata. In poche parole il database di wordpress diventerà enorme e lento !

Solo per farvi un esempio su un blog con soli 44 post e le revision attivate la tabella wp_posts conteneva ben 789 righe, se poi considerate tutte le altre tabelle accessorie del database come custom fields e altri meta, lo spreco di spazio può risultare enorme. Abbiamo affrontato questo problema recentemente sui nostri blog. Libri Blog ad esempio ha più di 1.500 post ed era diventato estremamente lento. Un breve controllo ci ha fatto scoprire che nel database questi 1.500 post erano diventati oltre 10.000. Naturalmente Mysql era diventato molto più lento in tutte le query del sito dovendo estrarre i dati da tabelle molto grandi.

Cosa fare quindi ? Ecco due semplici consigli per velocizzare il vostro blog wordpress.

Per prima cosa iniziate a cancellare tutti i dati inutili relativi alle revision dei vostri post. Entrate nel database con PhpMyAdmin o un altro strumento ed eseguite la seguenti Query:

DELETE a,b,c
FROM wp_posts a
LEFT JOIN wp_term_relationships b ON ( a.ID = b.object_id)
LEFT JOIN wp_postmeta c ON ( a.ID = c.post_id )
LEFT JOIN wp_term_taxonomy d ON ( b.term_taxonomy_id = d.term_taxonomy_id)
WHERE a.post_type = 'revision'
AND d.taxonomy != 'link_category';

e

DELETE FROM wp_posts WHERE post_type = 'revision';

Molto bene, ora dovremmo aver eliminato tutte le informazioni superflue dal database. Adesso se volete basterà un piccolo aggiornamento al file di configurazione di WordPress per fare in modo di disabilitare le revisioni di WordPress o quantomeno limitare il numero di revisioni che vengono create. Aprite il file wp-config.php ed aggiungete la seguente linea:

define('WP_POST_REVISIONS',1);

Il valore 1 indica a WordPress di creare al massimo una revision, ovviamente potete aumentarlo a un numero a piacimento di revision. Alternativamente impostandolo a false disattiverete totalmente le revision mentre impostandolo a true non ci sarà alcun limite al numero di revision create.

Visto che questa è la prima guida ci farebbe molto piacere sapere se vi è stata utile o meno, cosa migliorereste o quali argomenti vi piacerebbe veder trattati !